22.5.15

SENZA MUSICA IO NE MORREI

"Senza musica io ne morrei, o vivrei troppo male. Sento musica di tutti i tipi, è il cibo dell'anima mia, o quel qualcosa di invisibile e impalpabile che mi tiene in vita. Un giorno io ricordo che  ritrovai il modo d'essere felice. Ero triste, avevo 6 anni e mio padre era morto da poco. Me ne andavo a scuola, mia nonna mi accompagnò fino al vialetto di ghiaia, e me ne partii per l'ultimo tratto di strada. La morsa di tristezza era lancinante e allora, provai a fischiare il motivetto di un carillon che usava mio padre per farmi addormentare. Per la prima volta uscirono dei suoni fischiettanti dalla mia boccuccia e mi sentii improvvisamente forte. Presi a fare mie le musiche del mondo, fischiandole, cantandole, ballandole, respirandole. Senza musica io ne morrei". (Memorie di un bambino, A. Battantier, 2008).