Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2009

I frammenti rimasti

Le schegge di memoria nel cervello fanno male. Beninteso, non ce l'ho con il mondo ed è questo il fatto. Non mi ci trovo ancora bene, non sto comodo in questo posto, è dura senza una droghetta qualsiasi che trasformava il colore nero in rosa ed il rosa in rosso, ed il rosso in rosso. Il rosso restava rosso.
Si lavora sodo, e mi ritrovo nervoso a mangiare stecchi di liquirizia, li sbrano per pensare poco quei frammenti ancora in testa che nessun bisturi di realtà ha saputo estrarre da me.
Lo psicologo della Asl continua a suggerirmi di riprendere le arti marziali, "o a limite -mi dice- scrivi qualche poesia". Lo psicologo mio lavora per facili associazioni: Arti- Arti Marziali, e poi? Venerdì prossimo in seduta dove arriverà a spingersi? Oserà propormi Marziale, poeta dalle mille contraddizioni,in cui mille antinomie si delineano e si fondono, creando un caleidoscopio di temi e di toni? Ma vaffanculo a Marziale e agli psicologi.Ce la farò, ce la farò, ce la farò da me, è q…

A Benedetta

I'm not gonna leave you alone. I hate the same thing you hate:
the night, and wisdom is full of doubts. All things change, in a stupid and simple vicious circle that is hard to change. The ability is to realize future in the past.
So, God, grant me the serenity to accept the future I cannot change,
and the courage to change the future I can. With a little help from my friends.



Non ti lascio sola ed anch'io temo le incertezze della notte.
Tutto cambia in stupidi circoli viziosi, difficili da cambiare.
Il futuro si realizza partendo dal passato. Dio, dammi la serenità di accettare il futuro che non posso cambiare ed il coraggio di cambiare il futuro che posso provare a cambiare. E che qualche amico possa darmi una mano.

Il Quadro dell'Ottimismo

Ogni tanto fa bene uno sguardo d'ottimismo alla vita.
L'ottimismo della volontà, l'essenza della mia Psicologia d'Azione Positiva.
Perché l'ottimismo può essere incoraggiato tra le persone.
L'ottimismo si impara.
D'altra parte è utile non confondere mai l'ottimismo con l'ingenuità o con l'idiozia. Ecco perché mi riferisco sempre all' "Ottimismo della Ragione".
Un ottimismo che tenga conto dell'Autoconsapevolezza, dell'Automonitoraggio, in vista degli Obiettivi Personali.
Che ci attende dietro la porta?
Abbiamo fiducia in noi stessi?
E soprattutto, siamo in grado di anticipare le strategie in presenza di informazioni ambigue, insufficienti, o di un coinvolgimento emotivo troppo elevato?

IL QUADRO DELL'OTTIMISMO:

1) RIMANERE ATTIVI.
2) NON SENTIRSI VITTIME, SE NON PER REAGIRE.
3) EVITARE IL PANTANO DELL'IMPOTENZA.
4) NELLA DISPERAZIONE, RICORDARSI CHE ESISTONO ALTERNATIVE.
5) ESISTE SEMPRE UNA SCELTA NELLA VITA.