Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2009

La sconfitta

Non sopporto l'essere sconfitto.
Il prezzo da pagare per il mio orgoglio è troppo alto.
Sono un tipo composto, educato, ma quando sento odore di sconfitta impongo la mia lingua.
Sono stato il primo ad amarti. Volevo essere l'ultimo.
Ho fatto affidamento sulla tua ingenuità e sulla mia collaudata abilità.
Poi sei cresciuta.
Una catastrofe per me, che ti avrei voluto sempre bambina.
Sei cresciuta ed io sono rimasto fermo; un magnifico 45 enne (E tutti mi dicono "Sembri un 30 enne!").
Hai vinto. Sei indipendente ora.
Ma la sconfitta però ha un prezzo: Brucia tutto di me!
Sto preparando il mio di falò.

Guerra del cuore

Negli ultimi tempi sono aumentati gli scontri tra noi, nelle zone al confine tra follia e razionalità.
Troppe volte ho dovuto raggiungere di corsa il tuo cuore.
E dentro non c'era nessuno.

Sex Peal 2006: sesso malato?

L’ultima ricerca M.T.Nati (Sex-Peal 2006, dal nome del piccolo comune spagnolo dove è stata presentata, campione europeo maschile: 1500 soggetti, 18/75 anni) non lascia spazio a tanti dubbi: il sesso estremo è tornato di moda.

Un lungo studio durato un decennio, mostra come, ormai, i rapporti a due siano quasi superati, almeno nei sogni:

"da rapporti a tre, a quattro, a cinque fino ad orge da consumarsi in villette esclusive" (+38%)

"ma anche in location squallide e malfamate" (+8%).

E che si fa tra le lenzuola?
Tendenzialmente:
"si dorme di più" (+45%).

Oramai, infatti, il letto è diventato l’unico luogo dove "riposare il corpo", mentre, per le attività "belliche", si preferiscono:

divano (+13%),
garage e box (+16%),
l’intramontabile ascensore con blocco sensore (+4,5%),
un’insospettabile museo (+9%),
il cinema, specie se "noioso ed autoriale italiano ("+37%).

I risultati di questa indagine evidenziano come il mondo del sesso in Europa, …

Omosessualità: tra oggi e domani

Estratto dall'intervento: "Omosessualità: tra oggi e domani" (IASF) Conference of the International Academy of Social Family, 2006. Relatore: dott. Andrea Battantier



"Gli omosessuali sono contro natura" -sostiene il collega K. Mondrian che approfitto per salutare-
Vanno capiti, ma indubbiamente sono diversi da chi vive in armonia con la natura".

Qui, amici, e colleghi, dobbiamo metterci d'accordo: se esistono regole, per vivere e riprodurci, allora seguiamole, rispettando chi non le segue.

L'omosessuale, ad esempio, è "un narcisista integralista non funzionale alla riproduzione della specie" (Mario Thompson Nati), L'omosessuale cerca se stesso, talvolta soffrendo disperatamente, soprattutto quando, finalmente, si trova.

Sì, è vero, anche l'eterosessuale, ma questo è un altro discorso. Il fatto da prendere in esame è: quanta sofferenza si può sopportare? L'omosessuale vuol ritrovar se stesso, ma dove sbaglierà? Capiamolo insie…

Troppo alcol tra i giovani

Tutto pronto per la giornata mondiale sulla prevenzione del consumo di alcol. Gli esperti sono preoccupati: troppo alcol tra i giovani. In Italia, infatti, più della metà delle vittime degli incidenti stradali è causata dall'alcol (e dalla velocità): 200 giovani se ne vanno così, ingloriosamente, altro che il gusto vero della vita. Si beve sempre di più, soprattutto tra gli adolescenti. Queste le motivazioni in ordine decrescente (sondaggio MTN, 700 intervistati, 12/20 anni): Bevo perché... "...Parlo di più, e meglio" (80%), "...Mi fa sentire più sicuro (68%)", "...Per fare qualcosa con gli amici (45%)", "...Mi sento diverso e speciale" (43%), "...Fa scena con gli amici" (23%), "...Non sappiamo che fare (16%)", "...Per lasciarsi andare (11%)".
Si inizia a bere molto presto, il 15% prima dei 9 anni, "Perché c'è la pubblicità in tv" (54%), ma anche perché "I genitori mi dicono di non bere, ma p…

Il telefonino fa bene alla depressione?

Le onde elettromagnetiche dei telefonini ecciterebbero la corteccia celebrale, creando, addirittura, uno "stato momentaneo di benessere, specie in persone depresse". Nel lungo periodo, la ricerca MTN (Roberti, 2006), non ha ancora avuto modo di verificare i danni al cervello, ma intanto, godiamoci la vita nel breve periodo.
E comunque, buone nuove da questa ricerca indipendente per i depressi.
Alcuni pazienti, volontari del Sacro Cuore dell'Infante di Padova, sono stati dotati di telefonino ed invitati a parlarsi tra loro, da una stanza all'altra. Un gruppo per 5 minuti, un altro per 30 minuti, un altro per 3 ore.
I risultati sono molto interessanti. I ricercatori hanno verificato che le cellule della corteccia motoria più vicine al telefonino hanno mostrato molteplici segni di eccitazione nel gruppo 2 (30 minuti) e, soprattutto, nel gruppo 3 (3 ore). Ma, mentre nel gruppo 2, le condizioni sono tornate alle normalità entro 30 minuti dalla fine della telefonata, nel g…

Lo sai che tuo marito ha un amante?

Pensavo di essere diversa dalla mia amica Lia, lei mi piangeva addosso la miseria, i tradimenti del suo ometto stronzo in cerca di facile virilità con zitelle e troie varie.
Poi, un bel giorno, la mia amica Lia arriva quasi con un sorriso e mi dice:
"Lo sai che tuo marito ha un amante?".
Io figurarsi se ci credo, ma intanto caccio 2000 euro e l'investigatore mi offre le foto:
mio marito ha l'amante, avrà sì e no 18 anni,e sembrano pure innamorati.
Io non batto ciglio, le amiche (tranne Lia che ho cancellato dalla lista) mi dicono:
colpa tua, forse era annoiato, la crisi dei 50, una stronza mi dice pure: si vede che non gli preparavi la cena, a tavola e a letto! (cancellata dalla lista, sì sono permalosa).
Ho dato ascolto a tutte le mie amiche, ma soprattutto ho esaminato le foto del detective:
Sembravano davvero innamorati. Da quanto tempo non lo vedevo così a mio marito!
La ragazzetta che lui pettina in macchina non è molto bella, ma sorride e scherza con lui che sembra…