Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2010
"Non avere paura di perdere le persone...perché se hanno voglia di starti vicino non se ne andranno mai! Chiediti pure però, perché si allontanano e soprattutto, se tieni a loro, non lasciarle andare". (Lao Bu-Shem)

Poesia dei morti

Sonni tranquilli questa notte, l'anima splende al di là della tomba, porgeteci un saluto poiché noi esistiamo ancora, anche se non siamo sicuri che sia servito a qualcosa il vivere, ma ora il materiale è l'immaginario, ed è bello dopo il morire vivere ancora. (A. Battantier, Poesia dei morti)

IDEE

Cerco ogni giorno una nuova idea. Non riesco ad immaginare la vita senza idee nuove. Non voglio scappare dalle idee consolidate, ma anche le buone, vecchie, care idee, vanno irrorate di nuova linfa, quotidianamente. Dobbiamo aprirci alle nuove idee e alle nuove esperienze. Io sono abbastanza giovane, ho 70 anni, e non temo le nuove idee; temo piuttosto quelle vecchie. Non riesco neanche ad immaginarmi la palla di vivere tutta una vita sempre con la stessa idea fissa. (M. Thompson Nati, "Imagination days", 2010)

I search and search every day for a new idea. I can't imagine life without new ideas. I don't want to run away from old ideas, but old good ideas need sap every day. We need to open our mind to so many new ideas and experiences. You know, I'm pretty young, I'm only about 70 years old, and I am not afraid to try new ideas. I'm really even afraid of old ideas; try to imagine how it must feel to play the same old idefix for all life. I can't even…

Giving up your Leadership for a sheep

‎"Avevo seppellito la volontà, la paura di perdere tutto mi aveva portato a non voler lottare, e questa è stata la mia unica grande sconfitta. Perché quando si lotta non si perde, se si combatte. E combattere è già una vittoria con noi stessi". ("Giving up your Leadership for a sheep", M. Thompson Nati, 1996).
‎"C'è una linea sottile fra ASPETTARE e SCOPPIARE . AGISCI prima di scoppiare" (Lao-Bu-Shem)

Ti perdonerai?

‎"Questo periodo ti servirà, il vuoto lo riempiremo con la conoscenza di stessa, che tanta forza ti darà. Solo quando ti perdonerai, a credere in te stessa tornerai". (Padre Tosca Panunzio, lettere alle piccole sorelle)

Le cose

LE COSE. Le cose si perdono in una goccia d'acqua quando ti metti a fissare le gocce d'acqua. Per una vita intera ho combattuto per le cose più sciocche perse nel mondo, ed ho imparato l'ubbidienza e la pazienza in un fatto tanto straordinario e meraviglioso quanto il guardare le gocce d'acqua che si perdono nel mare infinito. (Padre Tosca Panunzio, lettere alle piccole sorelle, l'arrivo all'oceano)
Ho aspettato che tu portassi una favola nella mia vita. Ho vissuto in una fantasia senza senso. Non va bene, non mi sento sicura. Spezzata, vuota, disperata. Vorrei respirare ma non trovo l'aria. Tra noi non c'è mai stato amore. Lo sai come si sta ad essere lasciati fuori da soli? Perché hai giocato con me come fossi un gioco? Piccolo uomo distratto e impotente. Un giorno forse capirai. Non c'è molto altro da dire. (Anastacia, Left Outside Alone)

Non mi stanco

E’ proprio così, come avevamo pensato. La vita semplice è quasi sempre bella. Non smetto di guardarti, non mi stanco, non smetterò. (Damien Rice, vers.: Ana Carolina)

Il Nulla e la Volontà", pensieri dopo qualche lezione di filosofia

Cosa può fare la volontà contro la disonestà della vita e contro il nulla? La volontà non impedisce certo il perdere tutto -prima o poi- e diventare la cenere nell'universo. Azione, energia, determinazione, sì va bene, eppure, l'annullamento è solo rimandato e la delusione sia lieve sapendo che intanto ora ci baciamo e guardiamo il sole e prendiamo da bere accompagnandoci gli sguardi, e l'amore nel letto di sopra, le carezze sceme nascosti da mia nonna, e i lunghi sonni al fiume puzzolente a primavera. La volontà non può nulla, eppure con un bacio trasformiamo la sconfitta in vittoria. Ci mancherà tutto quello che non avremo? ("Il Nulla e la Volontà", pensieri dopo qualche lezione di filosofia, A. Battantier, 1989)

Cuore: se solo bastasse un clic

Potrei fare clic in alto a sinistra per disattivare le funzioni. L'amore sognato vagabonda altrove e fugge a tutto ciò che avevo in mente. Ho sognato che con un clic in alto a sinistra potessi disattivare le funzioni. Per tornare di nuovo alla vita. Ma come potrei senza di te? Fugge l'autunno e fugge la vita, vorrei voltare gli occhi altrove, se solo bastasse un clic. (da "15 storie d'amore e la fiaba di Hélène, A. Battantier)



La gomma da cancellare

Niente è più scontato. Senza pensare, credevo che fosse possibile l'amare correggendo gli errori come una gomma su di un libricino dei desideri. Sono passati lunghi anni, il sogno è finito quando ho capito che il libricino dei desideri non esisteva. Non potevo cancellare qualcosa che non era mai stato scritto. (da"15 storie d'amore e la fiaba di Hélène, A. Battantier)

E' della tenerezza che m'importa

Siamo straordinariamente calmi e teneri l'uno con l'altra, come se ognuno di noi percepisse la fragilità dell'altro. Come se sapessimo cosa l'altro prova. Non è così, naturalmente. Non è mai così. Non importa. È della tenerezza che m'importa. Questo è il dono che stamattina mi commuove e sostiene. Al pari di ogni mattina. (R. Carver, Blu oltremare, liberamente)

L'Addio

Quando l'Addio sarà inevitabile, inevitabile sarà ricordarti per sempre. Aiutami a dimenticarti, non lasciarmi i tuoi odori addosso e la tua pelle non avvolga la carne sulle mie ossa. Le strade portano via, le frasi dei ricordi tornano alla mente e "tacchete" da te, sempre e solo te. Com'è crudele dimenticare, com'è difficile e com'è impossibile dimenticare il mare quando l'hai nuotato. Non siamo bagnini noi, e la stagione come può finire in riva a questo tempo che cambia? (Andrea Battantier, poesie 2010)

Forse basta

"C'è poco tempo per scoprire quello che il silenzio nasconde. Ma se parliamo poco forse basta". (M.Thompson Nati, 1998)

nb:questa frase non so se l'ho capita ma mi piace:)

L'importanza dei sogni

I sogni sono la chiave di accesso al nostro inconscio, sfogo magmatico libero e incontrollato (che fortuna!) dei nostri desideri e paure. Passato e presente si incontrano fornendo una luce sul nostro presente. I sogni rappresentano una finestra sul nostro destino, destino che possiamo costruirci capendo chi siamo e cosa vogliamo. E' importante interpretare le sensazioni positive e/o negative connesse al sogno, correlandole ai dati realtà. Ecco che il sogno senza realtà è di difficile interpretazione, ma la realtà senza sogno è come un campo inaridito ed incompleto. E non è solo un sogno se ti fa danzare, anche se non tieni in mano la realtà. Serve cominciare con un sogno, sapendo che in fondo siamo solo ballerini che inseguono l'ombra della vita. Ma ballando dimostriamo la nostra felicità alla stessa realtà che ci circonda. E presi per mano tutti insieme quei sogni circondano la realtà. E il girotondo sarà più divertente. (Mario Thompson Nati/A. Battantier, "Il sogno e la…

Cronaca di un attacco di panico

Cronaca di un attacco di panico. Andando al lavoro, il lavoro che odio e che so che devo lasciare. Ma c'è la crisi, non posso. No no io lo lascio, lo lascio. La mia salvezza è altrove. Ieri mattina mi sono sentita male, mancava poco all'ingresso, mi sento il cuore rivoltolarmi dentro, accelera battendo in testa, un battito stravagante, devo respirare, cercavo di parlare, svicolando i pensieri col più e meno. Ma la morsa mi sopraggiunge fino alla gola. Chiama qualcuno, urlo, mi sto sentendo male, più lo dicevo più stavo male...magari fossi svenuta, invece alla moviola svenivo e non crollavo mai...minuti interminabili sospesa nell'aria pesante della disfatta. Morirò? Sapevo che non sarei morta, eppure era come se, come se, come se, una brutta fiction. (Da "La pace di Leonardo" 2009, A. Battantier)

Lo sconforto della ragione

A tutti quelli che pensano che le cose peggiorano sempre prima di migliorare, e -peggio- migliorano sempre prima di peggiorare, vorrei ricordare che le cose possono pure migliorare e basta. E non è facile ottimismo, ma solo ostinazione e testa bassa. (M. Thompson Nati, "Lo sconforto della ragione", 2006)

Il caso, la sfortuna, la sfiga, e noi?

"Le cose più belle iniziano alle volte per caso, ma non diamo sempre la colpa
al caso se poi non vanno come avremmo voluto. Il caso, la sfortuna, la
cosiddetta sfiga, non esistono senza la nostra complicità". (M. Thompson
Nati, Il caso, la necessità ed altre virtù, 05/1998)

Vorrei...anche da sola

Vorrei stare bene anche da sola,
Vorrei stare bene anche quando mi manca,
Vorrei stare bene, lasciandolo andare,
Vorrei amarlo, amando prima me.
(E.P., da "La Pace di Leonardo", A.Battantier, 2010)

I principi buffoni

Lei iniziò a ridere, e lui non capì, poi fu lui che iniziò a piangere. Lei smise di parlare e lui prese a domandare. Ma lei ormai non rispondeva più, aveva iniziato a giocare con la vita e aveva smesso di credere alle favole raccontate da principi buffoni. Anzi, lei smise di cercare principi. E quel buffone piange ancora. ("15 storie d'amore e la fiaba di Hélène, A.Battantier)

Sogni e realtà

"Tutte le notti nei nostri sogni c'è molta più realtà della realtà di quando siamo svegli...nei sogni le idee sono chiare, poi da svegli la paura ci assale" .(M. Thompson Nati, 1995, Il sogno e la realtà).

3 camere

Forse il segreto era vivere il momento. O trovare un modo per farlo. Una volta non era riuscito a convincersi che, in fondo, “ci sono momenti
nella vita che valgono un mondo intero?” e questo non era uno di quei momenti, se lo guardavi da una certa prospettiva?