Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da 2012

Apro la finestra

"Ho iniziato a muovere i primi passi verso me stessa, partendo dai miei difetti. Lungo la strada ho visto le mie capacità e sono fiera della mia normalità. Ho smesso di vivere in funzione degli altri. Per cosa, poi? Per paura di essere sola? L'importante è che con me ci sia sempre io. Ed a farmi stare bene ci penserò da me. E la cosa bella è che mentre lo penso, mi sento più vicina al mondo ed ai miei amici". (Frammenti dal documentario "Memorie di un adolescente", di Andrea Battantier, 2011, contributo di G.Mina, 15A).

La VERITA' dalla BUGIA II

Frustami Verità, feriscimi pure, che tanto quello che uccide è il conforto della menzogna.(libera mente, K. Hosseini).

Letizia Pigrizia andò al mercato

""Letizia Pigrizia andò al mercato ed un cavolo comprò. Mezzogiorno era suonato quando a casa ritornò. Mise l'acqua, accese il fuoco, si sedette, riposò. Riposò e riposò, ed il sole, poco a poco, tramontò. Così, persa ormai la lena, sola al buio ella restò, ed a letto senza cena la meschina se ne andò". COMMENTO DELL'OTTIMISTA: Letizia Pigrizia ha comprato il cavolo! Ed ha messo l'acqua, e ha acceso il fuoco. Letizia Pigrizia presenta alcune aree di miglioramento ma le basi ci sono! Coraggio, Letizia, giovedì prossimo al mercato, riparti di slancio!”. (M. Thompson Nati e i  talenti nel bosco: storia di 6 ragazzini che entrarono nella leggenda, 1996).

Il coraggio di vivere

"Il coraggio di vivere è nel presente, non già nel futuro, ove tutto, poi, vivrà. Non già nel passato, ove tutto è già stato vissuto. Il coraggio di vivere è nel presente. Me lo prometti? Non tirarti indietro proprio adesso". ("Lettere a una figlia", M. Thompson Nati, 2000).

Sedotta e abbandonata II

Amore mio, mi fai un torto, gettandomi via senza alcun riguardo. Perché ti ho amato, godendo in tua compagnia. Hai rotto le promesse ed il mio cuore. Perché mi hai incantato così? Che tu possa vedere la mia dedizione. E che ancora una volta prima di morire, tu voglia concedermi di amarmi. Addio per sempre ora, adieu, io sono ancora il tuo vero amore.Vieni ancora una volta ed amami.http://www.youtube.com/watch?v=mmh9__mI51g&feature=share

Odio Twitter (Michele Serra)

Un articolo interessante in relazione alla polarizzazione dei giudizi. Anche se occorrerebbe evitare stereotipi di condanna in relazione a twitter, e in parte facebook. In fondo, si tratta di strumenti, che è possibile in parte controllare: è possibile scegliersi gli amici e che cosa leggere, e comunque, tali strumenti possono avere, potenzialmente, una loro utilità.

FORSE TU NON LO SAI

Forse tu non lo sai, l'amore no, non muore mai.  Il sole nasce il giorno e poi, splende in cielo se lo vuoi.  Forse tu non lo sai, la vita cresce insieme a noi.  L'amore sai ci cambierà, e il tempo a un altro seguirà.  Forse tu non lo sai, il sole non tramonta mai, se solo tu lo seguirai.  Forse tu non lo sai, certe cose cambiano.  E se l'amore cambierà, non morirà se svanirà.  La vita sai ci cambierà e il tempo a un altro seguirà.  Forse tu ora lo sai, il sole non tramonta mai ed io che scaldo te, sei mia.  (Andrea Battantier, 2007)


Prendi una livella e mettila sulla testa.

"Perdona la retorica ma che ogni difficoltà sia un'opportunità. Interroghiamoci e cambiamo, evitando la merdosa paralisi della mente. Forse l'equilibrio si raggiunge prendendo una livella e mettendola sulla testa e cercando di tenere la bolla al centro. Ma soprattutto vivendo sapendo che possiamo farcela ancora". ("Lettere a una figlia", Mario Thompson Nati 2007)

Grazie a quel cambiamento iniziale

"Volevo migliorare la mia relazione. Dopo mesi e mesi e mesi e mesi, mi sono decisa e ho fatto il primo passo verso il cambiamento. Lui si è mosso, poco ma si è mosso; ci siamo guardati da un'altra prospettiva, abbiamo capito che eravamo lontani, ma ci abbiamo provato -grazie a quel cambiamento iniziale- ed anche se poi è finita, è rimasto il bene profondo di averlo capito insieme". ("Memorie di un amore", documentario di A. Battantier, 2012, frammento di GG1.1)

Bisogna cambiarle le cose!

Be'...Canta che ti passa, no?". "E a me nun me passa: non è così che passa! Bisogna cambiarle le cose, non cantarci sopra!". (Pane e cioccolata)

Servono ancora monelli strilloni (Poesia per INDRO MONTANELLI)

Servono ancora monelli strilloni (Poesia per INDRO MONTANELLI)


Si addensavano i morti al ritmo delle gocce di pioggia. 
E lo strillone declama le facili vittorie. 
Strillare non serve, meglio addentrarsi alla ricerca della verità. 
Sono i monelli a portare la luce sul mostro che addenta la pigrizia. Servono ancora strilloni, strilloni di verità, senza essere piazzisti. 
Senza stirare il cervello, senza gli stornelli che parlano alla pancia addormentando le coscienze. 
Molti si sono addentrati nella foresta della verità, molti vengono trasformati in merli al primo calare di tenebra. Merli addestrati che additeranno chi ancora non lo è, chi non accetta un piccolo trono per un giorno soltanto. 
Domanda se qualcosa va storto, perché la bandiera si è stinta, perché l'italiano è triste pur cantando felice e lo stonato viene zittito; poche domande, al re basta dire di SI', stramaledendo quel che resta di una coscienza lisa, di un'anima addormentata. 
La storia del  coraggio, di chi riagg…

Non è Delirio se non è la fine del mondo!

A te che nel delirio stai dedicando tempo ed energie, sciupando tutto il resto, sappi che se non state più insieme non è LA FINE DEL MONDO! E se mi dici: Questo è amore cos'altro importa ancora? Allora ti rispondo: fai pure, dedica tutta te stessa all'amore. Il delirio, in fondo, è quando si pensa che un investimento andato male possa sempre essere recuperato. Come un'azionista che continua ad investire indebitandosi e perdendo tutto (Tempo ed Energia). Il tuo difetto NON tanto è di mettere l’amore al primo posto nella scala dei valori. E' di mettere all'ultimo posto tutto il resto: la Vita! ("Lettere a una figlia", Mario Thompson Nati/A. Battantier, 2000).
Ti amo perché hai deciso di restare anche se i miei errori ormai, li hai visti tutti. (MixCit. Guido e Agamennone, Iliade IX.115).

Come una trottola annoiata

"Cambiare per non morire. Morire x cambiare. Mah! Non lo so. Non abbiamo bisogno di morire per cambiare, abbiamo bisogno di cambiare per non morire. Basta vedermi da fuori come uno spettatrice, solo così, forse, posso riuscire a cambiare qualcosa. Basta girare intorno a me stessa come una trottola annoiata e con il mal di testa per il troppo inutile pensare". (Frammenti dal documentario "Memorie di un adolescente, di Andrea Battantier, 2011, frammento di G.Vittorina)

IL TIGRIGLIO

Meglio un dolore di un rimpianto? In fondo basta sapere che, in alcuni casi, la paura è figlia della morale, e che l'amore tra due persone è solo la faticosa ricerca di equilibrio di squilibri. Tira fuori il Tigriglio che è in te. (Battantier, F&S, libera-mente)

L'Idraulico della Mente

"Andare alle sorgenti dell'Energia, alla ricerca delle falle di dolore che fanno disperdere la vita!". (Lao-Bu-Shem).

POESIA PER UN AMICO NARCISISTA

Acre ragazzo, grazie ar cazzo.
La sacra corazza che serbi nel cuore, ti porta a respingere qualsiasi illusione. Eppure le ragazze fai soffrire senza d'amore nulla capire. Acre ragazzo, grazie ar cazzo, ma il tuo non è amore è cannibalismo de core. (A. Battantier, 1989)

Il Punto di non ritorno

Il difficile non è raggiungere qualcosa, è liberarsi dalla condizione in cui si è. E certe crisi son soltanto segno di qualcosa dentro che sta urlando per uscire. Da un certo punto in avanti non c'è più modo di tornare indietro: è quello il punto al quale si deve arrivare. (libera-mente, Duras, Guccini, Kafka)

Viele kleine Dinge

Lots of little things you can do to make a big difference in your life. Live on both sides of your life. You can change your settings inside your soul. A piccoli passi puoi cambiare molto sai di questa vita? Vivi pienamente, in sintonia con l'anima tua. ("Lettere a una figlia", M. Thompson Nati/A. Battantier, 2007)

Viele kleine Dinge, die Sie tun, um einen großen Unterschied in Ihrem Leben machen können. Leben auf beiden Seiten Ihres Lebens. Sie können Ihre Einstellungen in deiner Seele zu verändern.

E' necessaria tanta pazienza nei confronti degli altri e di noi stessi. ;)

"Si sta insieme degli anni e non ci si parla abbastanza. Ci si tiene il muso perché...chi lo sa perché? A volte comincia con una stupidaggine. Ci si urta per cose di cui basterebbe parlare un po', e invece niente, si tira avanti con il rancore dentro che ti avvelena tutta l'esistenza, a poco a poco, senza che te ne accorgi. Finché un giorno diventa troppo difficile far pace perché ognuno crede di avere ragione e se ne sta per i fatti suoi, dicendo magari di essere tranquillo". (Il Ferroviere, di P.Germi).

SCEGLI L'ANIMALE

SCEGLI L'ANIMALE Balla l'albatro disperso nel tetro inverno.
Ballano le trote -ancora- nel retro di una pescheria.
Ringhia nel bosco il cane, con le budella rotte (il cinghiale non ringhia, agisce).
Irrora il sangue, sulla barella di un veterinario, e torna mesto il cane entro le righe.
Brillano le stelle e negherò di averle disegnate per te, mio traballante amore. E parte il treno, portandosi via il veleno, e -se fosse un quiz- sceglierei l'ALBATRO disperso, che almeno balla in questo tetro inverno. (A. Battantier, poesie, 2012)

Re Carlos tornava dalla guerra

Ho visto un re e un elefante. Era morto il re schiacciato da tre elefanti. Gli elefanti erano arrabbiati, volevano ammazzare anche la regina che scappò sull'albero, perdendo le scarpe. La dignità l'aveva già perduta, quando il re suo marito sparò all'elefante, qualche ora prima. Il re era morto nei desideri di molti, e mia figlia, 5 anni, ha detto: lo spirito dell'elefante dalla nuvola lo schiaccerà. E quando ha piovuto a Madrid, per un attimo, ci ho creduto a mia figlia. (Frammenti per l'Apocalisse, A. Battantier, 2012)

RAZZISMO

Il razzismo non dovrebbe esistere perché le razze umane non esistono. Tutti veniamo dalle scimmie e se non ci laviamo tutti noi abbiamo le purci. La purce è nera ma il razzista pensa che è negra (Frammenti dal documentario "Memorie di un adolescente", di Andrea Battantier, 2012, intervista a Riccardo, 11 anni)

Sono io il Destino

"Non sto più aspettando il treno alla stazione sul binario morto zero. Il treno adesso sono io…e non mi fermo, ho messo in moto il mio destino. Indietro non ci torno, sono io il destino". ("Il Nulla e la Volontà", pensieri, M.Thompson Nati, 1989)

MASOCHISMO

Alcuni masochisti lo nascondono bene. Si ingannano con molto stile, che senso ha proteggersi prima di DECIDERE di farsi molto male? Forse l'unica cura all'amore è accettare il suo "qb" di masochismo. E allora il dolore ha un senso. Anche se "sto cercando disperatamente di capire perché i piloti kamikaze si mettessero i caschi in testa". (M. Thompson Nati, "Amore al bar", 2005, e Dave Edison)

Tradurre l'anima in sms

Speravo di vederti ai tavoli del lavoro. Niente. Ho letto e riletto i tuoi sms, cercando di materializzarti tra un panino ed il caffè. Ma non posso più tradurre la tua anima in essemmeesse. E nel tratto di strada tra la mensa e la fabbrica ho perduto il tuo segnale per sempre.
(15 storie d'amore e la fiaba di Hélène, 2007, A. Battantier)

Spiazzare

"Mi ero creata una gabbia da sola, con le mie abitudini. Ho deciso che voglio imparare a spiazzare me stessa. Oggi cambio lato di marciapiedi, cambio bar, cambio le scarpe eeee...voglio cantare tutto il tempo che mi va!!" (M. Thompson Nati, "Imagination days", 2010)

PREOCCUPARSI DI TE

Che vuol dire preoccuparsi di te? Quando gli ostacoli non consentono più di costruire, è necessario un qualcosa tipo CATERPILLAR che renda difficile la crescita di questi ostacoli. E’ importante sostenerle noi le fondamenta, offrire amore a chi non sa che farne, almeno agli inizi. Bisogna provare. Questo vuol dire preoccuparsi di te. (15 storie d'amore e la fiaba di Hélène, A. Battantier, 2005).

Davanti a te ci sarà un uomo

Dedicato a tutti i papà. Un abbraccio a tutti