12.4.13

COCAINA: DIPENDENZA, DANNO FISICO E FACCIO ER VAGO

Mi disse: "Sa dottore, io ho sospetto di tutto, m'incazzo facile, mi sento sempre di vivere in un ambiente di merda e ce l'hanno con me, io lo so. Sì, a lei glielo dico, io sono spiato, ce l'hanno con me e poi sti attacchi di panico che non mi fanno più respirare. Non so perché. Ah e poi senta, ci sarebbe pure sta cosetta dei vermetti che mi scorrono sotto la pelle". Io gli dissi: "Quanti grammi figliuolo?". "Ma che la neve? No ma che ne so, 2, 3 al giorno! Ma che c'entra scusi?". (A. Battantier, Memorie da una panchina, 2013).