20.9.14

Lettere ad una figlia. Mario Thompson Nati.

"Quando negli occhi e nel cuore traspare amarezza e disincanto nei confronti della vita, ricordiamoci che la vita stessa non è ancora finita. Utile ad esempio è cambiare atteggiamento, per non arrendersi agli ostacoli posti lungo il nostro cammino. Non arrendiamoci. Cambiamo schemi, e strada, riprogrammiamoci, fottiamo chi ci ha catalogato dandoci per spacciati, foss'anche il fato, il destino infame, che tanto non esiste. Iniziamo a scriverlo noi un compito che si chiama destino. E non manchi mai un sorriso alla vita". (Lettere ad una figlia, Mario Thompson Nati).