23.11.14

Dove si vuole andare. Con Passione!

"Per quando è difficile combattere, occorre ricordarsi dove si vuole andare. Per quando è difficile contenere la rabbia, o la disperazione per un senso di disfatta, occorre ricordarsi che la medicina è imparare a combattere ancora in un modo diverso, in un modo inaspettato, che spiazzi il nemico, specie quello dentro noi. Si vive con un'IDEA che alimenti in noi il senso di una storia, capace di cambiare tutto ciò che sapevamo del presente. Alle volte chi si accontenta gode, ma alle volte CHI SI ACCONTENTA MUORE. Vivere il il presente, iniziando a combattere la paura. Serve un'IDEA nuova, una PASSIONE, in grado di lenire le inevitabili ferite della vita. Nessuno ha detto che era facile il cammino. Ma non è impossibile. Ma, ripeto, servono nuove PASSIONI, per lottare, o per lasciarsi andare al flusso della vita con distacco sereno. Il passato non si può cambiare. Il futuro sì. Ma se non noi chi? Ce la farai -diceva John- alla fine andrà bene, e se non andrà bene, non sarà la fine. Giochiamo ancora, seriamente, alla vita?". (M. Thompson Nati, La guerra di guerriglia, la pace e la quadriglia, 1987).