28.2.15

"...E allora chiudo gli occhi ed inizio a danzare. Mi lascio guidare dalla nostalgia, dalle carezze del vento, dal sussurrar di foglie . Mi sento fragile in mezzo al bosco, ma adesso io mi riconosco. E danzo, danzo, perché è cosi che voglio:  sentirmi leggera incontro al mio domani". (Brujita Juilliard B. 2015).