16.5.17

IL GIARDINO DELL'IO VIVE TRA IL SOGNO INFRANTO E IL SOGNO RISORTO


IL GIARDINO DELL'IO VIVE TRA IL SOGNO INFRANTO E IL SOGNO RISORTO. "Colse una bimba la mela più bella. La bimba ad un bimbo donò una parte di mela, una parte di sé. L'assaporò il bimbo ma, poi, se ne dimenticò, preso com'era dagli altri giochi. E la mela sciupò e si decompose. Ma i semini donarono vita ad un albero immenso che diede il sorriso a tanti, tanti bambini. Il giardino dell'io vive tra il sogno infranto e il sogno risorto". (RACCONTAMI L'ESTATE, A. Battantier, S. Negro, 2016). "Ogni vita non vissuta accumula rancore verso noi, dentro noi, moltiplicando le presenze ostiliLa vita che è stata perduta, all’ultimo, ci si rivolterà contro“. (C.G Jung).