25.1.10

Laudato sia

A chi perde l'amore e fraternamente lo ritrova prendendosi per mano;
A chi è semplice e a chi ama la ricerca di una via, l'umiltà e la pazienza;
A chi agnello in mezzo ai lupi offre a bere il sangue dal collo;
A chi non ce la fa e scappa;
A chi annuncia l'amore con il silenzio dell'azione;
A chi parla di amore ...senza darlo a vedere;
A chi amore vende;
A chi amore dà;
A chi parla senza sapere, perché il giorno arriverà; e se non arriverà è perché c'è da aspettare;
A chi non sale in cielo ma lo assale;
A chi affoga in un bicchier d'acqua e a chi muore di sole e di sete;
A chi sta davanti a me e ancora non vedo;
A chi perdona e a chi perde la fede, a chi la riprende;
A chi esiste senza farsi vedere;
A chi ama il prossimo respinto;
A chi mangia questo pane e a chi ancora non ha fame;
A chi ha smarrito la via,
Laudato sia.

(Andrea Battantier, poesie, "Francesco torna ad Assisi", ed. Battar, 1999)