29.1.14

E dopo tutto quel soffrire, mi sembrava di avercela fatta. Dopo tutti i suoi inganni ed i suoi tira e molla, ne ero uscita fuori dalla sua ragnatela. E ieri, quando l'ho rivisto, entrando nella metro, ho compreso il trucco delle ambiguità d'amore. Lui mi guardava, è vero, ma unicamente per sedurre il suo narcisismo. Non intendeva sedurre me, ma unicamente, l'ho ripetuto a me stessa, il suo Ego. E l'ho capito ormai: non sempre guardare equivale a provare interesse. (15 storie d'amore e la fiaba di Hélène, A. Battantier, 2003).