28.3.17

SEDOTTA E ABBANDONATA

SEDOTTA E ABBANDONATA. "Mi sono adattata a quel denso colore dell'Es. E tu mio Don Rodrigo hai sondato il corpo, tralasciando la mia anima. E se facessi un sunto sarebbe "sedotta e abbandonata". Nuda e trasandata, tendo i miei occhi allo spettro del vuoto. Uccisa di falso amore". Andrea Battantier, Sedotta e abbandonata, Poesie, 2008).