18.3.10

Mi prendeva l'ansia sopra il mio scoglio


Mi prendeva l'ansia sopra il mio scoglio e pensavo: ma io per anni mi sono buttato da questo scoglio, ed ora lo stupido batticuore, le vertigini, perché? Mi ero sempre tuffato in acque profonde, ed ora, tutto sembrava infinitamente più alto di me.[...] Ma oggi è diverso, respiro profondamente, i polmoni si muovono ed a...nche il mio coraggio: basta abbandonarsi al vento, lasciarsi cadere come un tempo, per disegnare un mondo nuovo, prima di toccare quasi il fondo, e risalire verso il sole con un sorriso, da conservare tra i ricordi del coraggio ritrovato.
(A. Battantier "La pace di Leonardo", 2010)