27.4.14

CHI MI HA DERISO NON DEVE PAGARE. Che nessuno paghi, ma che almeno cerchi di capire. Mi hanno tormentato, ma mio padre non si è mai chiesto perché a lui non ho mai raccontato nulla. L'altra notte ho sognato che mi lanciavo dalla torre del paese. Dopo aver visto la partita alla tv, con mio padre, senza parlare, come al solito. Poi mi sono svegliato, ma non ero triste, anzi, mi sentivo leggero e liberato. A scuola mi deridevano, mi chiamavano "frociarello" invece di Antonello. Oggi sogno per davvero solo di partire per l'Inghilterra. (Memorie di un adolescente, Andrea Battantier, tak, 2007).