1.5.15

QUANTO CIBO SERVE PER COMPENSARE L'AFFETTO?

Quante volte sono fuggito. Mi sentivo in trappola, e non avevo la forza di lottare. Come la canzone, ho bisogno d'amore, abbracci, affetti, carezze, la retorica del sentimento e chissenefrega, vorrei essere smielato e bacio perugina, per una volta. Perché è tutto complicato? Ho mangiato troppo poco affetto. Quanto cibo serve a compensare l'affetto? Vorrei abituarmi ad essere felice, ma prima devo capacitarmi che il rancore non serve più a molto ormai, e che deve iniziare il secondo tempo della mia vita. La fonte della felicità magari sta nel mondo, e non si esaurirà mai...quando smetterò di pensare che l'ho persa per sempre. In fondo, il bisogno di essere amato, parte dall'amore che io posso dare per primo a me stesso, e poi agli altri. Suvvia, rimbocchiamoci le maniche, e allontaniamoci dal muro del pianto. (Memorie di un adolescente,  Andrea Battantier, 2007).