19.5.15

UN GIORNO AL MARE CON GRIGNANI E MADRE TERESA.

"Scusate ma in Italia la ripresa dove cazzo sta? Forse va bene a quelli che stavano già bene. lo lotto tutti i giorni per non perdere il lavoro. Mia moglie l'ha perso da 2 anni e mezzo e mai più trovato. I denti ci fanno male e andiamo dal dentista a turno, chi resiste salta il turno. Quest'anno ci siamo permessi però di andare al mare, anche se tra un po' saranno private tutte le spiagge e il mare lo guardermo col cannocchiale. Ma intanto sabato io e lei abbiamo camminato nel sole e bruciato le suole finché ci ha scaldato, fino a sera, e abbiamo avuto, per un attimo, la sensazione di essere liberi e la la la. Alla sera mia moglie in macchina ascoltava il suo Grignani ed io, ateo che son io, ho visto al parabrezza madre Teresa e ho pensato che bisogna aspettare qualcosa per essere felici. La felicità è una strada che ha sempre una nuova partenza. E vai avanti, anche quando tutti si aspettano che lasci perdere.
Ps: però è un peccato che hanno arrestato un ragazzo per vilipendio allo stato. Aveva imbrattato? No, aveva solo aggiunto, col pennarello, sulla targa in marmo di Piazza Montecitorio, l'innocente scritta Piazza de li mortacci loro". (Andrea Battantier, Memorie dal lavoro, 2014).