15.2.16

IL PASSATO

IL PASSATO. "Passavano gli anni, il mondo cambiava ma lei restava ancorata al suo passato. Se lo abbracciava il suo passato, lo avviluppava di tenero amore, ma un giorno si accorse che stava abbracciando e custodendo lo scheletro di una mummia. In mancanza del corpo, ci si aggrappa allo scheletro, convincendosi che dentro respira ancora un'anima. Ma l'anima volò via un lontano giorno di maggio, sospinta via da un sorriso ineffabile, come un gatto dello Cheshire. Lei se ne restò ai margini di un bosco incantato, come una povera Alice qualunque". (Memorie di un amore, 2007, A. Battantier).