17.3.15

BRUTTA BESTIA LA PIGRIZIA

Brutta bestia la pigrizia, vedo tanti ragazzi che fanno quello che gli pare, e, sai, fossero felici pure pure, ma sono pure tristi, incazzati e mezzi rincoglioniti. Sarà che io la pigrizia non me la sono mai potuta permettere , perché aiutavo i miei al ristorante, da sempre, da quando avevo 5 anni che preparavo i cestini del pane, e poi le ceste di legna per la brace. I miei amici sembrano annoiati a 20 anni, e allora a 70 che fanno? Il fatto è che quando hai troppo tempo per cazzeggiare poi i pensieri cedono il posto all'azione per la vita di tutti i giorni. E con i pensieri liberi ogni giorno diventa uguale a quello dopo. Io sto imparando ad aspettare, a chiedere scusa quando sbaglio, a portare rispetto per chi lavora, studia, si dà da fare. Ma mica perché voglio la medaglietta! Perché ho fatto un patto con la vita, l'emozione che mi dà la vita me la voglio gustare, centellinare, non voglio bruciare tutto subito e arrivare a 30 anni vecchio, senza essere cresciuto. (Memorie di un adolescente, 2015, documentario, di Andrea Battantier, frammento di Albert Hall).