31.10.15

LA SEGNALETICA DELL'AMORE

"Quando sei pronto, smettendo finalmente di cacciare alibi e sensi di colpa, ti accorgi che non sai bene dove andare, manca la segnaletica. Nell'amor di vita non ti conforta il codice della strada. Non vedi, non capisci e non fai capire, mancano le frecce, luci, suoni, direzioni e versi d'intesa. Quei segnali collocati ai bivi ed in qualsiasi punto in cui cambia qualcosa; no, non li troverai. La paura diviene allora un segnale, e la voglia di un respiro nuovo, scivolando verso mete sconosciute, burroni indietro, burroni avanti; e in mezzo noi. Segnaletica. E tu che esprimi emozioni con occhi nudi. Certo, ogni nastro si uccide con la sua inaugurazione. Te ne duole e non posso farci niente. Il resoconto di un fallimento è il fallimento. Decidi adesso, ricorda che per la nostalgia c'è tempo. Brevi risposte sì sì no sì no non ti lascio. Ogni regola è un'offesa. Vedi, ancora devo darti un addio e già la segnaletica mi dice: Attenzione, così la baci! Così ti bacio -religiosamente-manifestando la regola dell'amore". (Memorie di un amore, 2005, A. Battantier).