15.10.15

RICORDI DI UNA STORIA CON UN NARCISISTA

"Ricordo con tenerezza mista a pena le mie sofferenze per Ottavio. Un giorno riderò per aver schivato il colpo di sto cànchero! Il narcisista muore bello fuori all'apparire e marcio dentro. Era una battaglia persa, e ho vinto la guerra lasciandolo al suo destino triste di uomo solo davanti al suo specchio inutilmente enorme e deformato. Per me il suo difetto più grande? Non aveva le  palle! Per lui il mio difetto più grande? Avevo le palle". (Memorie di un amore: Il vaccino N. A. Battantier, M. Thompson Nati, 2007).