29.9.16

LEGGEREZZA, OTTIMISMO, FLESSIBILITÀ

ARRIVARE ALLA LEGGEREZZA SENZA ESSERE SUPERFICIALE. ALLA PROFONDITÀ SENZA ESSERE PESANTE. "Considera le buone cose che albergano in te. Riparti da esse, sciogliendo  con l'esperienza le debolezze di ferite passate. La comprensione del mondo passa attraverso i canali della coscienza. Le ferite della vita possono interrompere il processo di consapevolezza. Lasciarsi andare, un poco alla volta, ristabilendo i nostri livelli di leggerezza. Buona giornata tra il cielo e la terra, al corpo morto e all'anima leggera. Buona giornata al tuo sogno e cambia la realtà se hai desiderio o bisogno. Arrivare alla leggerezza senza essere superficiale, alla profondità senza essere pesante". (Lao Bu-Shem). I TRISTI LAMENTOSI E I GUERRIERI DELLA LUCE. "I tristi lamentosi avvolti dalle tenebre, e i guerrieri della luce. Mondi separati ma, i primi si aggrappano ai guerrieri, tentando di rubar la luce. I guerrieri possono donar la luce, ma non la perderanno mai". (M. Thompson Nati: Lao Bu-Shem, I need you around). PESSIMISTA ED OTTIMISTA. "Il pessimista distruttivo trova problemi per ogni soluzione.  L'ottimista costruttivo trova soluzioni a quasi tutti suoi problemi. E se non c'è soluzione, non sarà la fine. Il miglior pessimista è quello flessibile. Il peggior pessimista è quello che pensa di essere realista. Il miglior ottimista è quello flessibile, il peggior ottimista è un idiota". (M. Thompson Nati, La Flessibilità Mentale, 1987). [...] "La scelta non è tra Ottimismo e Pessimismo. La scelta è tra Flessibilità e Rigidità, tanto che soffre più un Ottimista Rigido di un Pessimista Flessibile". (M.Thompson Nati, 1987).