6.6.16

ALTALENA: MAGICA TAVOLA ATTACCATA AL PARADISO

"Vecchio è colui che ha smesso di essere giovane dentro. Le passioni, la curiosità, flessibilità ed  apertura mentale, rinnovano la gioventù a qualsiasi età". (La percezione della vecchiaia e della morte, e riderci su, M. Thompson Nati, 2010). "Non ero mai salita su di un'altalena. Ai tempi miei non si usavano. Ai tempi d'oggi sei vecchia e allora, allora io le ho sempre ammirate le ragazzine che volano su in alto. Così, l'altro giorno -era l'ora del pranzo e le cavallette si lanciavano a sbranare le mie lasagne- mi sono avvicinata alla chetichella a quella magica tavola di legno attaccata al paradiso. Mi sono seduta, così, con l'indifferenza di una qualunque vecchia stanca. Nessuno ha fatto caso a me, e all'improvviso sono partita ed ho iniziato a volare!! Ho provato un'emozione fortissima, come quando cantavo al fiume con mia sorella, o al primo bacio, o quando è nata Gabriella. Volavo sempre più in alto, con l'esperienza di una che ha sempre studiato le ragazzine volare nel cielo. Ma questa volta ero io. Mi ha fermato Zì Pietro, perché tutti avevano paura che cascassi. Quanto a me, ho chiesto a mia figlia di farmene fare una di altalena, sotto alla quercia. Penseranno che sia pazza. Ma una pazza leggera, e felice". (La percezione della vecchiaia e della morte, e riderci su. A. Battantier, 2002).