Passa ai contenuti principali

OH SE FOSSE VERO!!!

OH SE FOSSE VERO! "Ricordo quando in Zimbabwe venne ucciso e decapitato il vecchio e fiero leone Cecil. Il turista, un dentista americano killer, prontamente si scusò: <<Non sapevo fosse un leone famoso, altrimenti avrei sparato a un altro felino. Ma posso offrire 50 mila dollari per i negri che si occupano del parco>>. Uccise il simbolo del parco nazionale Hwange, durante una battuta di caccia non autorizzata. Dapprima ferito con una freccia avvelenata, il leone venne trucidato dopo 40 ore di atroce agonia. Poi decapitato, scuoiato, ed infine trofeo da portare in America, insieme ad alcuni denti da posizionare in vetrina nello studio dentistico. Ora il dentista teme "una campagna mediatica che potrebbe danneggiare la mia professione". Aveva chiesto di pagare restando nell'ombra e non si aspettava di finir sui giornali e social network. L'allegro dentista Palmer, era già stato condannato per avere sparato a un orso in Wisconsin. Pensate il coraggio di questo omuncolo: sparare ad un leone semi addomesticato, che si lasciava avvicinare fidandosi dell'uomo, spalleggiato -tra l'altro- da guide complici. Ma prima di sparargli, lo ferirono con del veleno, per indebolirlo, per potersi prender gioco di lui e fare foto e selfie alla Tarzan. Ma il Tarzan dei fumetti almeno uccideva da solo, con un coltello o a mani nude, e solo per mangiare o difendersi. In Zimbabwe stanno già pensando alle misure di pena. Ad esempio, far curare la carie a tutto il restante branco di 18 leoni. Senza anestesia. Sarebbe bello vero? Tuttavia, conoscendo come l'America tutela i suoi cittadini all'estero (vedi Cermis e caso Amanda Knox) chi scommetterebbe 1 dollaro che il dentista assassino sconterà la pena nelle strutture penitenziarie africane? Probabilmente riuscirà a farla franca, e in America stanno già scrivendo un best seller dal titolo: "Dances with lions", scritto a 4 mani da Kevin Costner e Mel Gibson. Nel film Mel Gibson sarà un cacciatore pentito, che espierà la sua colpa vivendo 20 anni semi nudo nella savana, salvando leoni e vivendo con loro. Che forti st'americani vé!!!?". (A. Battantier, La pace di Leonardo, 2015). https://www.youtube.com/watch?v=ce7eUBoc7XA

Post popolari in questo blog

Mi chiamo Andrea Giovanni Battantier, psicologo in un Consultorio

(Dedicato a mio padre e al papà di Antonio Leotti)

Me ne sono andato pensando all'errore di lasciare solo mio padre, Antonio Gennaro Battantier, nato a San Casciano dei Bagni, agricoltore, uomo retto e gran lavoratore. Ho cercato per anni la perfezione, seminando errori, che poi ho coltivato, cucinato e mangiato. Mio padre da me si aspettava ben altri raccolti.
Mi chiamo Andrea Giovanni Battantier, psicologo in un Consultorio, e sono ossessionato da mio padre, che un bel giorno lascia tutto in campagna e si mette a cercarmi, finendo barbone. E' stata mia la colpa? Io me ne partii per rinascere uomo. Lui per morire da bambino che non fu. Mio padre che non mi parlava, e mi scriveva belle lettere con la sua penna antica. Io leggevo quei pesanti fogli e sì, mi commuovevo, ma mai una volta poi trovai il coraggio di rispondere. Io parlavo bla bla bla, e lui scriveva ccccccccccc.
Io un bel giorno lo trovai sulla panca del mio Consultorio, con la barba e quel suo essere ormai sperso e l…

Un giorno mi perdonerò

"Un giorno mi perdonerò. Del male che mi sono fatta. Del male che mi sono fatta fare. E mi stringerò così forte, da non lasciarmi più". (Emily Dickinson).

Viele kleine Dinge

Lots of little things you can do to make a big difference in your life. Live on both sides of your life. You can change your settings inside your soul. A piccoli passi puoi cambiare molto sai di questa vita? Vivi pienamente, in sintonia con l'anima tua. ("Lettere a una figlia", M. Thompson Nati/A. Battantier, 2007)

Viele kleine Dinge, die Sie tun, um einen großen Unterschied in Ihrem Leben machen können. Leben auf beiden Seiten Ihres Lebens. Sie können Ihre Einstellungen in deiner Seele zu verändern.

Lucio Dalla, Telefonami tra 20 anni.

"Importante è avere in mano la situazione. Non ti preoccupare, di tempo per cambiare ce n'è. Alle porte dell'universo l'importante è non arrivarci in fila, ma tutti quanti in modo diverso, magari arrivando a pezzi, ma ognuno coi suoi mezzi". (L. Dalla, Telefonami tra 20 anni).